Ricette di bellezza Rimedi Naturali

Cellulite: Ecco i Migliori Rimedi Naturali per Combatterla

 

 

 

La cellulite è la ‘bestia nera’ delle donne moderne.

Secondo le statistiche, l’85% di loro combatte corpo a corpo con la cellulite.

Si tratta di un problema non solo estetico, ma anche medico.

Infatti, la presenza di ‘buccia d’arancia’ nella maggior parte dei casi indica che l’organismo, per qualche motivo, cessa di funzionare correttamente, facendo emergere alcune disfunzioni.

 

La cellulite si presenta in ragazze giovani e magre così come in donne di mezza età e più ‘pienotte’.

Agenti provocatori’ possono essere uno squilibrio ormonale, la congestione della circolazione sanguigna, la cattiva alimentazione (eccesso di cibo da fast-food, carenza di alimenti vegetali), la mancanza di esercizio fisico, le cattive abitudini (bere, fumare),la predisposizione familiare e anche la semplice influenza dell’inquinamento atmosferico.

Questo è il motivo per cui non vi è una singola panacea per il trattamento della cellulite.

 

È importante avere un approccio integrato.

 

Attenzione allo stile di vita

 

Dal momento che alla base del problema c’è un metabolismo scorretto, la prima cosa da fare è stabilire un regime di vita equilibrato.

Senza questa base, tutte le altre procedure sono inefficaci.

Che cosa significa, concretamente, prestare attenzione al proprio stile di vita?

Seguire un’alimentazione varia ed equilibrata; assumere una quantità sufficiente di liquidi indispensabili per l’organismo (1,5-2 l al giorno); eliminare le abitudini dannose: il fumo ostacola il rilascio di ossigeno ai tessuti e riduce il tono del tessuto connettivo, le bevande alcoliche stimolano l’appetito e attivano il processo di sintesi lipidica; dormire un numero adeguato di ore per notte (l’ideale sarebbe almeno 8!); praticare regolarmente esercizio fisico: anche un minimo carico sui muscoli delle zone problematiche attiva la circolazione sanguigna intorno alle cellule cellulitiche, provocando il rilascio del grasso accumulato.

 

I rimedi naturali

 

Se seguite con costanza tutte le regole appena indicate ma la cellulite resta ancora il vostro ospite indesiderato, allora potete attingere qualche arma in più dall’arsenale dei trattamenti della medicina tradizionale, primi tra tutti gli speciali ed efficacissimi bagni anticellulite.

 

 

Bagno con sale marino

Sciogliete in acqua calda 500 g di sale marino e versate nella vasca.

La temperatura dell’acqua non deve superare i 37 °C. Immergetevi per 20 minuti, poi sciacquatevi sotto la doccia con acqua calda e avvolgetevi in un accappatoio, possibilmente riscaldato.

 

Bagno con estratti vegetali

Effettuate questo bagno non più di 2 volte alla settimana.

Aggiungete all’acqua calda (37-39 °C) 300 g di una miscela delle seguenti erbe: equiseto, lavanda, rosmarino, salvia, maggiorana, origano, edera. Immergetevi per 15 minuti.

 

Maschera-impacco ai fondi di caffè

L’efficacia di questo trattamento dipende dal fatto che la caffeina è in grado di abbattere il grasso, eliminare il ristagno linfatico e accelerare la circolazione.

Mescolate dell’argilla blu (si acquista in farmacia) con polvere di caffè (può essere leggermente diluita in acqua) e strofinate le aree problematiche.

Avvolgete con pellicola trasparente e tenete in posa per almeno 20 minuti, quindi risciacquate.

 

Impacchi alle alghe

 

Diluite 2 cucchiai di laminaria o di fucus (si acquista in farmacia) con acqua calda.

Lasciate in ammollo per 15 minuti in modo che le alghe si gonfino.

>

Aggiungete un tuorlo d’uovo, 10 gocce di olio di limone e 20 gocce di olio di canfora e mescolate.

Spalmate il composto sulle aree problematiche e avvolgetevi accuratamente sopra della pellicola trasparente. Lasciate agire per 45 minuti, poi sciacquatevi sotto la doccia.

 

Impacchi allo zenzero

 

Lo zenzero è una spezia lievemente urticante in grado di migliorare la circolazione sanguigna.

Diluite 500 g di argilla (meglio se nera) in acqua minerale riscaldata, fino a quando non acquista una consistenza simile alla panna da cucina.

Aggiungetevi zenzero in polvere e poco olio di rosmarino e mescolate con cura. Applicate uno strato generoso dell’impasto nella zona interessata da cellulite.

Avvolgete con pellicola trasparente e coprite con una coperta calda per 30 minuti.

Risciacquate e applicate una crema anticellulite. Per ottenere buoni risultati il trattamento va ripetuto per 12 volte, con un intervallo di 2 giorni tra un’applicazione e l’altra.

 

Doccia a contrasto

 

Nella lotta contro l’insidiosa cellulite è utile abituarsi a una quotidiana doccia a contrasto, che attiva la circolazione sanguigna, tonifica il corpo, e migliora anche l’umore. Il trattamento dovrebbe cominciare con acqua calda e finire con quella fredda. 212. Impacchi all’aceto

Diluite aceto di mele e acqua in un rapporto di 1:1.

Aggiungete olio di limone o di arancia e applicate la miscela sulle zone problematiche, avvolgete nella pellicola e lasciate in posa da mezz’ora a un’ora.

Infine risciacquate i residui di miscela e applicate sulla pelle una crema idratante.

 

Sfregamento a secco

 

Praticato regolarmente, lo sfregamento a secco migliora la condizione della pelle, riduce la cellulite e aumenta il tono muscolare.

È consigliabile eseguire il massaggio con gli speciali guanti di cotone, in modo da consentire una manipolazione profonda dei muscoli.

Ogni sessione deve durare non più di 3 minuti, per non squamare la pelle.

È bene ripetere il trattamento almeno 3 volte alla settimana; non va però eseguito in presenza di ulcerazioni, ferite e malattie della pelle.

Già dopo il primo trattamento, state certe che noterete la differenza.

La pelle diventa liscia, la cellulite meno evidente.

Questo succede perché lo sfregamento a secco non si limita a stimolare il flusso sanguigno superficiale, ma migliora anche il funzionamento del sistema linfatico, che è deputato alla eliminazione delle tossine, principali responsabili della cellulite.

La procedura va eseguita solo sulla pelle asciutta, subito prima della doccia o del bagno, e il movimento deve essere sempre rivolto verso il cuore.

La migliore cosa è farlo di mattina: vi darà la carica e gioverà alla salute.

 

Massaggio al miele con ventose

 

Non c’è momento migliore per eseguire questo trattamento che dopo aver fatto una sauna o un bagno.

Strofinate con il miele le zone interessate da cellulite.

Procuratevi degli speciali barattoli con ventose per massaggio (su Internet si trovano facilmente) e applicateli sulle zone precedentemente massaggiate.

Per farlo, premete il barattolo facendolo aderire saldamente alla pelle e poi staccatelo.

La manovra ha l’effetto di risucchiare leggermente la pelle all’interno.

Regolate il livello di aspirazione rispetto alla vostra sensibilità.

Praticate dei massaggi circolari in corrispondenza delle aree problematiche.

La durata del massaggio dipende dalla tolleranza individuale.

Le prime volte è sconsigliabile fare sessioni troppo energiche e prolungate, per evitare la formazione di ematomi.

 

 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi