La parola all'esperto

MIRTILLO ROSSO: TUTTE LE SUE FANTASTICHE PROPRIETA’

 

 

 

 

Arriva l’autunno ed aumentano i problemi gastro intestinali: stipsi, gonfiori, bruciore di stomaco e reflusso gastro esofageo colpiscono un italiano su quattro (circa 15 milioni) e le donne due volte di più degli uomini.

Questi dati sono stati diffusi più volte in molti Congressi di Gastroenterologia.

 

La causa?

Sicuramente il cambio di temperatura, l’alimentazione diversa ed il ritorno all’ora legale. La causa presumibile, non ancora del tutto provata scientificamente, risiede nella METEREOPATIA, che non significa, come spesso si crede, che una persona sia sensibile alle modifiche delle temperature stagionali solo per quanto riguarda l’umore.

 

In realtà, cambiando il nostro bioritmo e le ore di luce solare, si hanno modificazioni nella produzione di alcuni NEUROTRASMETTITORI (melatonina e serotonina), che incidono sia sul ritmo sonno-veglia che sul tono dell’umore.

Le alterazioni di questi neurotrasmettitori possono dar luogo a problemi di insonnia, affaticabilità, dolori reumatici, disturbi digestivi e disordini intestinali.

È come se l’organismo si dovesse “RIASSESTARE” su una nuova fase.

Dall’estate all’autunno le modificazioni climatiche sono più evidenti, quindi il nostro organismo fa più fatica rispetto al passaggio inverno-primavera.

In questa fase di transizione climatica stagionale i disturbi, che colpiscono il nostro organismo in maniera più evidente sono: gonfiori addominali, meteorismo ed alterazioni della funzionalità intestinale.

La loro insorgenza è quasi sempre dovuta alla variazione del nostro tipo di alimentazione ed alla maggior assunzione di carboidrati complessi (pane e pasta).

 

Una buona occasione per prevenire ed anche curare questi disturbi ci viene offerta, ancora una volta, dalla natura: il MIRTILLO ROSSO (vaccinium vitis idaea) assunto quotidianamente sotto forma di macerato glicerico 1 DH, rappresenta la miglior difesa per combattere questa sintomatologia.

 

Questo piccolo arbusto sempreverde, appartenente alla famiglia delle ERICACEE, è considerato in medicina naturale il “PRINCIPE DELL’INTESTINO”.

 

Le sue proprietà sono in grado di modulare tutti i disturbi, che interessano il colon: meteorismo, dolori addominali, alterazioni dell’alvo sia in senso ipo (stipsi) che in senso iper (diarrea).

 

Un’ulteriore proprietà del MIRTILLO ROSSO, evidenziata da numerosi studi clinici, è quella disinfettante con un tropismo sull’apparato urinario ed intestinale.

 

Negli ultimi anni il MIRTILLO ROSSO è diventato un rimedio specifico e mirato nel trattamento delle cistiti recidivanti, quasi sempre causate da infezioni di eschericchia coli.

 

 

Pertanto appena terminato il periodo estivo, l’assunzione quotidiana di MIRTILLO ROSSO è, senza dubbio, una buona prevenzione per contrastare i disturbi intestinali che si presentano in questa fase stagionale.

 

 

 

 

A cura di Francesco Schiavo, farmacista.

 

Pubblicato sul numero 5/2017 di Profilo Salute

>

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi