Rimedi Naturali

Placca dentale? I 5 migliori rimedi naturali per combatterla ed eliminarla

>

 

 

 

La placca dentale è uno strato giallastro che si forma sulla superficie del dente a causa dell’accumulo di detriti di cibo, batteri e germi.

Attacca spesso i denti, le gengive e la lingua, soprattutto quando la persona in questione non mantiene una corretta igiene orale.

Oltre ad essere antiestetica, la placca dentale provoca un grave rischio per la salute in quanto crea un ambiente adeguato per la proliferazione di microrganismi che causano gravi infezioni come gengiviti e malattie parodontali.

Anche se inizialmente può sembrare innocua e facile da eliminare, nel corso del tempo può trasformarsi in un grosso problema per la salute orale.

Fortunatamente, ci sono una serie di rimedi naturali che possono essere utili per rimuoverla prima che causi condizioni pericolose.

  1. Bicarbonato e  sale

Bicarbonato-e-dentale pennello

Il bicarbonato di sodio e il sale possiedono un effetto astringente che facilita la rimozione dei residui di cibo accumulati in diverse zone dei denti.

Come usarli?

La prima opzione è quella di preparare un colluttorio casalingo diluendo entrambi gli ingredienti in acqua.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio (10 g)
  • 1/2 cucchiaino di sale (2,5 g)
  • 1 tazza di acqua (200 ml)

Come fare?

  • Riscaldare l’acqua e aggiungere il bicarbonato e il sale.
  • Lavarsi i denti normalmente ed utilizzare il composto come colluttorio, quando è ancora caldo (non bollente).
  • Ricorda che questa miscela  non deve essere ingerita.
  • Usalo ogni giorno.

Un’altra alternativa è quella di preparare una pasta spessa con i due ingredienti per applicarla durante la “spazzolatura”.

 

 

  1. Guscio di noce

L’estratto di guscio di noce, può essere utilizzato per una pulizia profonda tra i denti  ed è in grado di rimuovere scarti alimentari che sono attaccati alla loro superficie.

Come si usa?

Il liquido ottenuto dopo la cottura i gusci delle noci può essere applicato ogni giorno dopo la spazzolatura.

Ingredienti

  • Gusci di noce
  • 1 tazza di acqua (200 ml)

Come fare?

  • Posizionare i gusci di noce in una pentola con acqua e cuocere per 15 minuti.
  • Immergere lo spazzolino nel liquido ottenuto (ancora caldo) e spazzolare i denti per 5 minuti.
  • Ripetere questa operazione almeno tre volte al giorno.

 

 

  1. Olio di cocco e bicarbonato di sodio

Olio di cocco-

Da tempo è stato dimostrato che l’olio di cocco è un dentifricio naturale che può aiutare a eliminare molti dei batteri che si accumulano in bocca.

In questo caso potenzieremo il suo effetto con un pò di bicarbonato di sodio per rendere la miscela più potente, e fornire un effetto sbiancante.

Come si usa?

La ricetta consiste nel mischiare i due ingredienti fino a formare una  pasta spessa che può essere applicata allo spazzolino.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di olio di cocco (30 g)
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio (20 g)

Come fare?

  • Inserire i due ingredienti in una ciotola fino a formare una pasta.
  • Prendere un po ‘con lo spazzolino e applicarlo come se fosse un comune dentifricio.
  • Utilizzare tre volte al giorno, ogni giorno.

 

 

 

  1. Il perossido di idrogeno (acqua ossigenata)

Il perossido di idrogeno ha proprietà antisettiche che contribuiscono a rimuovere i batteri e germi che proliferano sui denti e gengive.

Un risciacquo realizzato con questo ingrediente facilita l’eliminazione della placca dentale e agisce come sbiancante naturale per rimuovere le macchie dai denti.

Come si usa?

Non è raccomandato l’uso di perossido di idrogeno senza diluirlo perché può essere un pò aggressivo per i vostri denti.

Mescolandolo con un pò d’acqua, siamo in grado di sfruttare le sue proprietà benefiche senza problemi.

Ingredienti

  • 4 cucchiai di perossido di idrogeno al 3% (40 ml)
  • 1 tazza di acqua (200 ml)

Come fare?

  • Diluire il perossido di idrogeno in un bicchiere d’acqua e fare gargarismi con il liquido per un minuto.
  • Utilizzare dopo ogni regolare spazzolatura.

 

 

 

  1. Buccia d’arancia

Arancione

La vitamina C presente nella buccia d’arancia è molto efficace per sbiancare i denti e prevenire la formazione della placca.

Come si usa?

Invece di gettare via la buccia nella spazzatura, come siamo soliti fare, proviamo questo trucco per rimuovere la placca dentale.

Ingredienti

  • 1 buccia d’arancia

Come fare?

  • Tagliare un pezzo di buccia d’arancia e strofinare la parte interna dei denti per qualche minuto prima di lavarsi normalmente.
  • Utilizzare questo rimedio ogni giorno.

 

Vi suggeriamo l’utilizzo dei rimedi presentati in questo articolo per un periodo massimo di 20 giorni.

 

 

Se la placca non diminuisce dopo l’applicazione di questi rimedi naturali, la cosa migliore da fare è quello di consultare un dentista per ricevere una pulizia professionale.

 

 

 

 

 

 

 

“Questo articolo vuole solo fornire un aiuto naturale e non sostituirsi al lavoro degli specialisti.

Consultate sempre il vostro medico”

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi