Ricette di Cucina

Senza Glutine: Calzone di quinoa con salmone fresco e mozzarella

 

 

 

 

 

INGREDIENTI:

per il mix:

• 210 g mix per pane Revolution

• 40 g farina di quinoa Revolution

• 130 g acqua

• 6 g lievito di birra fresco

• 20 g olio extra vergine

• 5 g sale fino

 

 

per la farcitura:

• 250 g salmone fresco •

200 g mozzarella per pizza consentita

• polpa di pomodoro

• olio extra vergine

• sale fino

• origano

 

 

Tempo: 1 ora e 30 minuti. Difficoltà: media

 

 

 

Procedimento

 

Disporre a fontana il mix e la farina di quinoa in una terrina e mescolare brevemente.

Sciogliere il lievito in una seconda terrina con l’acqua tiepida e unirlo alla farina; amalgamare il tutto molto lentamente, strizzando l’impasto con una mano, poi unirvi l’olio e il sale e lavorare fino a ottenere un composto omogeneo.

Farlo lievitare per 40 minuti, fino a quando avrà raddoppiato il proprio volume.

Nel frattempo prendere una padella e scaldare due cucchiai d’olio extravergine, tagliare a cubetti il salmone avendo cura di togliere le spine, se ci sono, spadellare il tutto con un pizzico di sale fino, lasciar cuocere il tutto per circa 5 minuti, al termine della cottura scolate e riponete il tutto in una terrina a parte.

Dividere l’impasto in 6 panetti e farli lievitare per 40 minuti, lontano da correnti d’aria.

Appiattirli, quindi, con le mani per ottenere 6 dischi; distribuire su una metà di ciascuno un cucchiao di salmone, la mozzarella tagliata a dadini e ripiegare i calzoni a metà, coprendo con la parte di pasta non farcita. Condite il pomodoro in una terrina con un cucchiaio d’olio e una presa di sale fino.

Pressare bene ai bordi in modo da sigillarli e non far fuoriuscire il ripieno, quindi trasferire i piccoli calzoni su una teglia da forno unta con un filo d’olio, condire la superficie con un cucchiaio di pomodoro.

Cuocere nel forno caldo a 210 °C per 15-20 minuti, fino ad ottenere dei calzoni ben dorati; sfornare e servire.

 

 

 

 

 

A cura dello Chef Marco Scaglione

Pubblicato sul numero 5/2017 di Profilo Salute

>

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi